Area stampa

Costituzione del Club per l'UNESCO di Urbino e del Montefeltro

Approvata la richiesta di costituzione del nuovo Club nella Città di Urbino

 

Costituzione del Club per l’UNESCO di Urbino e del Montefeltro – Conferenza stampa – Urbino  Collegio Raffaello 06.07.2019

In data 21.06.2019, il Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (CNIU) in Roma, ha approvato la richiesta di costituzione del nuovo Club per l’UNESCO nella città di Urbino. Dopo un periodo di preparazione e un approfondito esame dei documenti progettuali predisposti, seguito da un colloquio specifico sostenuto a Roma con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, il Club per l’UNESCO di Urbino e del Montefeltro ha ricevuto all’unanimità l’accreditamento ufficiale.
il Club è stato promosso da un gruppo di cittadini appartenenti agli ambiti culturale, sociale, imprenditoriale, commerciale e della formazione. In seguito all’accreditamento, il Club si doterà di organi, cariche sociali e struttura organizzativa, aprendosi immediatamente alla partecipazione e alla collaborazione dei cittadini, dei city users e di tutte le intelligenze che contribuiscono alla valorizzazione e alla crescita della città, del territorio montefeltresco e del suo patrimonio materiale e immateriale.

Il Club, tenendosi sempre in stretto contatto con la CNIU, opererà facendosi garante di una serie di iniziative che, nel rigoroso rispetto dei principi, dei fini e dei valori propri di UNESCO, mettano a sistema tutto quanto di meglio si sta facendo e si farà, da parte di Enti pubblici e privati, cittadinanza e Istituzioni, per promuovere la formazione dei giovani, il decoro urbano, il patrimonio culturale ed ambientale del Sito di Urbino Patrimonio dell’umanità e del Montefeltro, senza fini politici o di lucro. Il Club, in accordo con quanto evidenziato nell’incontro con il CNIU, attiverà infine sinergie con le Città creative UNESCO delle Marche e con tutti coloro che, a livello locale, nazionale e internazionale, operano nei settori e nei siti che UNESCO riconosce come patrimonio mondiale dell’umanità.

foto: 

i fondatori del club Alberto Bruscoli, Roberto Danese, Alessandra Ubaldi, Maria Giulia Guidi e Francesco Hemmeler, con il sindaco Maurizio Gambini, l'assessore Andrea De Crescentini e l'architetto del Comune di Urbino Luana Alessandrini.