Sostegno alle imprese: applicazione riduzione TARI 2020

La riduzione si applica a utenze non domestiche soggette a sospensione per emergenza covid-19

 

Con la delibera Arera 158/2020 è stata disciplinata la riduzione della TARI 2020 in particolare per le utenze non domestiche colpite dalla crisi determinata dall’emergenza Covid-19

L’Amministrazione comunale di Urbino, nella seduta del C.C. del 28 luglio u.s.,  ha deciso  di sostenere le utenze non domestiche (ditte  artigianali ed industriali , attività  commerciali,  pubblici esercizi etc.) che hanno dovuto sospendere l’attività a seguito dell’emergenza sanitaria da covid-19, stabilendo una  riduzione della TARI, per l’anno 2020, pari al 25% della quota variabile della tariffa, in particolare per:

 

1. Attività sottoposte a sospensione e già riaperte al momento dell’adozione della suddetta deliberazione n. 158 del 5 maggio 2020 ( art. 1, punto 1.2  Delibera n. 158/2020);

2. Attività sottoposte a sospensione e non ancora riaperte  al momento dell’adozione della suddetta deliberazione n. 158/2020 ( art. 1, punto 1.3  Delibera n. 158/2020);

3. Attività che potrebbero risultare sospese, parzialmente o completamente al momento dell’adozione della suddetta deliberazione n. 158/2020 ( art. 1, punto 1.4  Delibera n. 158/2020);

 

Al fine di poter beneficiare sin da subito della riduzione si comunica che  i titolari di utenze non domestiche aventi diritto in base alla deliberazione ARERA citata  sono autorizzati  a ricompilare l’F24 già in loro possesso scomputando  dalla rata di luglio o, qualora abbiano già provveduto al pagamento, dalla rata di settembre, una quota pari  al 30%  di una singola rata  o del 10 % sulla rata unica. Si  precisa, comunque,  che si provvederà al relativo congualio a seguito della determinazione  definitiva dell’importo della riduzione spettante da parte del gestore Marche Multiservizi.