Massimo Guidi

Vice Sindaco e Assessore a Politiche Educative e Centro Storico Patrimonio Mondiale

 

Nato e residente a Urbino.

Dopo la Maturità conseguita al Liceo Scientifico “Laurana” di Urbino, si è laureato, nel 1981, in Scienze Agrarie all’Università degli Studi di Perugia, presso la quale ha poi conseguito anche l’abilitazione all’esercizio della libera professione di  Dottore Agronomo.

Ha assolto l’obbligo del servizio di leva quale Agente ausiliario di Polizia Penitenziaria presso la Casa Circondariale di Urbino (1982-1983).

Nel 1984 ha iniziato l’attività di docente nella scuola secondaria superiore acquisendo il ruolo nel 1987 quale vincitore di concorso pubblico.

Dal 1 settembre 1990 insegna  all’Istituto Tecnico Agrario “A. Cecchi” di Pesaro, presso  il quale ha anche ricoperto il ruolo di Collaboratore del Preside e, dal 2004 al 2011, di Vicario del Dirigente Scolastico.

E’ iscritto all’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Pesaro e Urbino dal 1988.

Ha maturato esperienze politico-amministrative ricoprendo il ruolo di assessore comunale dal 1995 al 2004 e di vice sindaco dal 1999 al 2004. E’ stato  membro del Direttivo regionale ANCI  e del Direttivo della Associazione Città  Italiane Patrimonio Unesco. 

Nel  2009 è stato uno dei fondatori, con l’attuale Sindaco Maurizio Gambini,  della lista civica “Liberi per cambiare” con la quale  è stato  eletto consigliere comunale, ruolo ricoperto nelle file della minoranza fino alle elezioni del giugno  2014. Rieletto con la stessa lista civica,  il 23 giugno 2014 è stato eletto Presidente del Consiglio Comunale e nel 2015 nominato assessore nella prima giunta del Sindaco Gambini. 

Il 4 luglio 2014 l’assemblea dell’Associazione Beni  Italiani Patrimonio Mondiale Unesco lo ha nominato membro del Consiglio Direttivo.

Nelle elezioni del 2019 ha confermato la sua candidatura nella lista “Liberi per cambiare”, ed è stato eletto consigliere comunale. Il 22 luglio 2020  il Sindaco lo ha nominato vice sindaco e assessore con deleghe a Politiche educative e Centro Storico Patrimonio Mondiale.